LA TERRA DI MAMOT

DURATA: 60 MINUTI

GENERE: COMMEDIA POETICA

TECNICA: ATTORE / MASCHERA

IL TEMA

Chi l’avrebbe mai detto una trentina di anni fa che sarebbe comparso un altro mondo!

Un mondo a portata di mano, accessibile a tutti e dal quale si può entrare o uscire quando si vuole con un semplice “touch”.
Internet è una nuova terra, dove si può cercare di soddisfare il bisogno di conoscenza, ci si può relazionare senza limiti, costruire una diversa identità, mercanteggiare emozioni e sentimenti, vendere, comprare, curiosare, giocare e perfino sentirci socialmente impegnati. Un altrove dove ci si può sentire vivi ed entusiasti  anche se  può capitare che nel “qui” non ci sentiamo soddisfatti o continuiamo ad avere paure.
Da dietro un rassicurante schermo si può assaporare il gratificante senso di appartenenza
e si può soddisfare la primordiale necessità di avere la conferma di esistere perché li, da qualche parte, c'è qualcuno che sa che ci siamo.

LA STORIA

E’ proprio da questa “ irreale realtà”  che siamo partiti per andare ad esplorare il retrogusto di solitudine e fragilità che percepiamo  quando ci fermiamo ad osservarla .
Ne è nata una storia dove vengono messe a confronto due generazioni, quella di Alvise, cresciuto quando per giocare bisognava essere uno vicino all'altro, e quello della figlia Viola che invece condivide avventure in mondi virtuali con compagni che hanno un nome e un corpo fittizio e che si potrebbero trovare indifferentemene dall'altra parte del mondo o nella stanza accanto.
Alvise cercando un contatto autentico con la figlia si trova ad avere a che fare con un mondo fino ad ora a lui sconosciuto.
Un intreccio di situazioni assurde e grottesce vanno a formare una trama esilarante e poetica allo stesso tempo, che si sviluppa attorno un rapporto sensibile e difficile tra padre e figlia. Social media, youtubers, haters, avatars e le battaglie epiche del popolarissimo videogioco on-line "La Terra di Mamot" sono gli ingredienti di questa avventura moderna che ci mette di fronte con tenerezza al desiderio profondamente umano di relazione e condivisione.

LA TERRA DI MAMOT
LA TERRA DI MAMOT

press to zoom
LA TERRA DI MAMOT
LA TERRA DI MAMOT

press to zoom

press to zoom
LA TERRA DI MAMOT
LA TERRA DI MAMOT

press to zoom
1/9

CREDITI

Produzione Atelier Mask Movement Theatre

Interpreti: Irene Van Dijken, Andrea Ninello

Regia e Drammaturgia: Matteo Destro

Scenografia: a cura della compagnia con Andrea Van Dijken

Musica: scena incontro padre-figlia musica di Sisa Michalidesovà

Costumi: Carla Tescaro, Antonia Munaretti

Disegno luci: Renato  Comazzetto

Maschere: Matteo Destro


Foto di Scena e Video: Francesca Rocchio

la-terra-di-mamot-official-con-livelli-p